22 March 2011

Spring!

DSCN4301

Winter is over, at last! It left with a huge storm that swept away almost all the blooms from trees, but a few ones were late in blooming and today they recovered...

The weather is sunny, and I even managed to take a photo of Minu a moment she was out of her hiding places...

Minublog

And today there was a nice surprise! The postman delivered a book I bought on the English eBay (sent several weeks ago! The postal service is becoming slower and slower, I remember when I could get mail from England in less than one week... It rarely happens now).
It' s a book written in 1770...Or better, a modern edition of a book written back then (an original one would be well beyond my possibilities)! The book is title "Art of the embroiderer" by Charles Germain de Saint-Aubain, and is actually the modern translation in English (annotated and extended with colour plates and additional explanations) of  "L'art du brodeur" , which is totally included as a fac-simile in the English book.

This English modern version can still be found  easily (and affordably) on Ebay or Abebooks...My copy was an ex-library one, as can be seen from  many stamps on the book
(oh, why should a university library discard such an interesting book, I wonder?)
The interesting thing about this book, and what makes it very different from many other ancient embroidery books, which are essentially a collection of patterns, is that the author was not just a common writer or illustrator... He came from a family of professional embroiderers, and he himself was the embroidery designer at the court of King Louis XV. Surely he knew embroidery perfectly, and his book is focused on the descriptions of techniques and  materials, rather than being a  collection of his patterns (that are unfortunately limited only to  a few examples).

It's a rare thing, to find such descriptions written  by people who actually belonged to the time, and knew things that have gone lost by now (for example, who knows or would imagine today that to restore colour to faded gold embroidery, one could expose it to smoke from burning feathers?)
The original French version , being a fac-simile, uses an old-fashioned  font and sometimes is a bit puzzling (as it uses the "long s" character, the one that is made almost like an "f", as can be seen from the word "dessinateur" in the photo showing the French title), but otherwise is clearly written and perfectly understandable today too...
It looks like a very interesting read!

(Italian text)
L'Inverno e' finito finalmente! Se ne e' andato con un enorme temporale che ha spazzato via i fiori dagli alberi, ma alcuni erano in ritardo con la fioritura e oggi hanno recuperato ...
----------  (foto)
C'e' il sole, e sono perfino riuscita a fare una foto a Minu in un moment in cui era fuori dai suoi nascondigli...
---------- (foto)
E oggi c'e' stata una bella sorpresa! Il postino mi ha consegnato un libro che ho comprato sull'Ebay inglese (spedito diverse settimane fa! Le Poste stanno diventando sempre piu' lente, mi ricordo di quando ricevevo la posta dall' Inghilterra in meno di una settimana... Succede di rado adesso).
E' un libro scritto nel 1770... O meglio, l'edizione moderna di un libro scritto allora (un originale del '700 sarebbe ben oltre le mie possibilita'!). Il titolo e' "Art of the embroiderer","L'arte del ricamatore" di Charles Germain de Saint-Aubain e in realta' e' la moderna traduzione in inglese (annotata ed espansa con tavole a colori e spiegazioni aggiuntive) di  "L'art du brodeur", che e' inclusa totalmente come fac-simile nel libro inglese.
---------- (foto)
Questa versione moderna inglese si puo' ancora trovare facilmente (e a prezzi abbordabili) su Ebay o Abebooks... La mia viene da una biblioteca, come mostrano i vari timbri presenti sul libro.
--------- (foto)

(oh, ma perche' una libreria universitaria deve eliminare libri come questo, mi chiedo?)

La cosa interessante di questo libro, e quella che lo rende diverso dai molti altri libri di ricamo antichi  che sono essenzialmente collezioni di disegni, e' che l'autore non era soltanto un comune scrittore o illustratore... Proveniva da una famiglia di ricamatori professionisti ed era il disegnatore di ricami alla corte del re Luigi XV.
Sicuramente conosceva il ricamo alla perfezione, e il suo libro e' incentrato sulla descrizione di tecniche e materiali, piuttosto che essere una collezione dei suoi disegni (che sono, purtroppo, limitati solo ad alcuni esempi)
------- (foto)
 E' una cosa rara trovare descrizioni simili scritte da persone che appartenevano all'epoca, e conoscevano cose che ormai sono andate dimenticate (per esempio, chi potrebbe immaginare oggi che per ridonare  colore ai ricami in oro sbiaditi, li si esponesse al fumo ottenuto bruciando delle piume?).
La versione originale francese , essendo un facsimile,  usa un font ormai antiquato che risulta talvolta un po' strano (perche' usa la "s lunga", quella che sembra una "f", come si puo' vedere dalla parola "Dessinateur" nella foto che mostra il titolo originale) ma per il resto e' scritta in modo molto chiaro e perfettamente comprensibile anche oggi...
Sembra una lettura molto interessante!

4 comments:

elisabetta said...

Grazie Elena per la tua traduzione, molto interessante. Molto bello anche il tuo gatto: anche tu sei una gattofila? Ciao da Elisabetta

Elena said...

Ciao Elisabetta, in effetti anch'io sono una gattofila! :-)
Ma la mia gattina e' molto particolare, perche' non sa saltare (al massimo arriva sul divano o su un letto) e non si lascia quasi mai avvicinare... Pero' questo mi facilita le cose, con i miei filati in giro e i telai con i miei lavori, sarebbe un problema altrimenti...

LaPerLaa said...

what a lucky find on e-bay!
congratulation

MadameRenard said...

Elena, bellissimo!!!
io ho avuto a che fare per lavoro (tempo fa) con molti tessuti antichi, anche del '600 e del '700, ricamati in oro e argento, con paillettes...
una meraviglia. interessante quel libro, magari mi chiarirebbe molti interrogativi su come riuscissero a creare (a mano) meraviglie simili!