21 April 2011

Goldwork course

Last weekend I attended a goldwork course ; the teacher was Luisella Strona who learned it  at the Royal School of Needlework and who brought us some splendid kits by her teacher , Jenny Adin-Christie (the same who created the buttefly brooch Silvia showed in her blog few days ago).
I had never tried this technique before, although of course it  had been in my "wishlist" for years... But it's difficult to learn it in Italy (I have never heard of other courses besides those held by Luisella) and going to England would imply a lot of organizational difficulties, planning and additional expenses... So  I was very happy when I had the occasion to attend this course in my city, when it was organized by Ricamiamo Insieme.
First, I was surprised by the kit of the course...Because it was very rich, contaning not one but _two_ works, all complete of all the material (two pieces of silk fabric, already sew on a cotton backing, and hemmed; material for padding, metal threads, sewing threads..Even the felt board for cutting small pieces of gold threads was provided! ) Very detailed  printed explanations  of both works  were given too.
I tried to take a photo of all the materials, but couldn't manage to fit all of them in one shot!
Here is the best I could do with threads
tablebig
(click on the photo to see it larger)
Here some threads and paddings had already been used, so some envelopes are empty or almost empty... But as you can see all the threads are clearly identified by a label and ends are usually stopped by a piece of cellotape as some of them tend to unravel very easily...
I wasn't used to working with real metal threads! When one uses DMC or Anchor "metallic" threads, there is practically no metal involved...They are made of polyester with an almost null part of metal (some threads have none at all, some have a tiny percentage). These threads on the contrary are definitely metallic! They also contain a (very small) quantity of real gold and silver  the feel is totally different..And they must be handled very carefuly as some can lose their shape and become unusable if pulled!
We started both patterns as they contained different techniques and we learned all of them, then of course there was notime to finish everything, and we were left with the started works to finish at home!
This is my first one, a golden pear (not yet very golden at the moment :-)):
telaio

Only one leaf is finished, the other is half-done...And the pear too is just begun, there is the padding (several layers of yellow felt in increasing size), the outline and a beginning of filling.
leaves
After I took this photo today, I finished the second leaf and did the stem, so I'll probably end this pattern tomorrow! I'm glad these were small works and could be finished quickly!
The second pattern was a nutmeg to embroider with silver threads, it is very padded with waxed cotton (wax is used a lot in goldwork) and I found it a lot more difficult to do than the pear...The padding was done with a lot of waxed cotton threads that had to be cut gradually as to give the shape where silver threads would lie; at the same time one had to be careful not to stain the fabric with wax...It's still half done and I guess it won't look very much like a nutmeg when finished! (I do hope it will look like something and not just a mess of silver threads...)


Lo scorso weekend sono stata ad un corso di Goldwork; l'insegnante era Luisella Strona, che l'ha imparato alla Royal School of Needlework e che ci ha fornito alcuni splendidi kit della sua insegnante , Jenny Adin-Christie (la stessa che ha creato la spilla a farfalla che Silvia ha mostrato nel suo blog pochi giorni fa).
Non avevo mai provato questa tecnica, anche se avrei voluto impararla da anni...Ma in Italia e' difficile (non ho mai sentito di altri corsi oltre a quelli tenuti da Luisella), e andare in Inghilterra comporterebbe una serie di problemi organizzativi e di spese aggiuntive... cosi' sono stata felice quando ho avuto l'occasione di frequentare questo corso nella mia citta', quando e' stato organizzato da Ricamiamo Insieme.
Per prima cosa, sono stata sorpresa dal kit del corso... Perche' era ricchissimo, contenente non uno ma _due_ lavori completi di tutti i materiali necessari ( due pezzi di seta gia' cuciti su tessuti di sostegno di cotone, rifiniti; materiali per le imbottiture, fili metallici, fili da cucito... Ci e' stato fornito perfino un piccolo supporto di feltro su cui tagliare pezzetti di filo metallico! ) Abbiamo avuto anche due fascicoli con le spiegazioni molto dettagliate e illustrate di entrambi i lavori.
Ho provato a fare una foto di tutti i materiali, ma non riuscivo a farli stare tutti in un'unica inquadratura!
Questo e' il meglio che sono riuscita a fare con i filati
(Vedi prima foto)
Qui alcuni dei fili e delle imbottiture erano gia' stati usati e quindi alcune bustine sono vuote o quasi...Ma si puo' vedere che tutti i fili sono identificati da etichette sulle bustine e che i capi sono stati fermati da un pezzetto di nastro adesivo, perche' molti di questi fili tendono a srotolarsi facilmente...
Non ero abituata a lavorare con filati metallici "veri"! Quando si usano i "metallici" DMC o Anchor, praticamente non c'e' metallo... Sono fatti di poliestere con una percentuale metallica pressoche' inesistente (alcuni filati non ne hanno per niente, altri ne hanno una percentuale infinitesimale). Questi filati invece sono decisamente di metallo! Contengono anche una percentuale (anche se molto bassa) di vero oro e argento, e sono completamente differenti al tatto...Bisogna stare attenti quando si maneggiano perche' alcuni si possono deformare e diventano inutilizzabili se si tirano troppo!
Abbiamo iniziato entrambi i disegni perche' contenevano tecniche diverse e le abbiamo imparate tutte; naturalmente non c'era il tempo di finire tutto, e lo faremo a casa!
Questo e' il mio primo ricamo, una pera dorata (nonm ancora molto dorata al momento :-))
(vedi seconda foto)
Solo una foglia e' finita, l'altra e' ricamata a meta'..E anche la pera e' soltanto iniziata, ci sono l'imbottitura (diversi strati di feltro giallo di dimensioni crescenti), il contorno e un inizio di riempimento.
Dopo aver fatto questa foto, ho terminato la seconda foglia e ho ricamato il picciolo, cosi' penso di finire questo ricamo domani! Sono contenta che per il corso si siano utilizzati disegni piccoli che si possono finire in fretta!
Il secondo ricamo e' una noce moscata da ricamare in argento, e' molto imbottita di fili di cotone cerati (la cera si usa tanto nel goldwork!) ; ho trovato questo disegno molto piu' difficile di quello della pera...L'imbottitura e' fatta con un gran numero di fili di cotone cerati che si devono tagliare gradualmente in modo da dare la forma voluta al disegno, che si ricoprira' con pessetti di fili d'argento; contemporaneamente bisogna stare molto attenti a non macchiare il tessuto con la cera...Il disegno e' fatto a meta' e penso che non somigliera' molto a una noce moscata quando sara finito (spero tanto che somigli almeno a qualcosa e che non sembri solo una schifezza argentata...)

4 comments:

Ilenia said...

Complimenti!
Il lavoro è molto bello...sembra una tecnica molto interessante (io ancora non ne avevo sentito parlare ma mi piace)

PassionArte said...

Elena, sei bravissima, complimenti!! :D

Mairi said...

Complimenti Elena :D sembra complicato. Il post è bellissimo :)

I bijoux dello Stregatto said...

Che brava che sei! Deve essere molto impegnativo.
E il post è davvero interessante!