28 July 2011

Holidays I : Autun

I'm back from my holiday in France! The weather was rather awful, so things didn't go exactly as expected..But the nice thing of camping is that you don't have to book campsites and schedules can be changed any moment, so the travel was just changed slightly.

Sono tornata dalla vacanza in Francia! Il tempo e stato piuttosto brutto, cosi' le cose non sono andate proprio come previsto...Ma il bello del campeggio e' che non occorre prenotare e che si possono cambiare i programmi in qualsiasi momento, cosi' il viaggio e' stato solo un po' diverso.


Our first camp was  in Autun, that I chose as it was good to visit a number of places.. Autun itself is a small but very interesting town, as it has Roman origins (Augustodonum was its Latin name) and was  important  in Roman times, a lot more populated  than today... Several remarkable sites from Roman times still remains such as several gates to the city,  walls, and the largest theatre of Europe.
Our first campsite was just out of the Porte d'Arroux, one of these gates... I liked the fact that it's still a "real" gate to the town, with the main road using the passages under the arches.

La nostra prima tappa e' stata ad Autun, che ho scelto perche' e' un buon punto di partenza per vari posti...Autun stessa e' una cittadina piccola ma interessante, perche' ha origini romane ( Augustodonum era il suo nome latino)  ed era una citta' importante in epoca romana, molto piu' popolosa di oggi... Diversi resti  romani sono visibili anche oggi, come varie porte della citta', mura, e il piu' grande anfiteatro d'Europa.
Il nostro primo campeggio era proprio fuori dalla Porte d'Arroux, una delle porte.. Ho apprezzato il fatto che questa sia ancora una "vera" porta della citta', con la strada principale che usa i passaggi sotto gli archi.

The day following our arrival was sunny, and we took advantage of it to walk around Autun (we didn't know that almost all the rest of the holiday would be spent under rain!)
The town is not very large today, and it's nice to visit as it contains  several unique jewels...Some of the ancient places are now surrounded by fields, as the town is now smaller than it used to be,  and this is the case of  the so-called  Janus temple..
Il giorno successivo al nostro arrivo c'era il sole, e ne abbiamo approfittato per fare un giro per Autun (non sapevamo che avremmo passato quasi tutto il resto della vacanza sotto la pioggia!)
La citta' non e' molto grande oggi, ed e' bella da visitare perche' contiene diversi gioielli davvero unici...Alcuni dei siti antichi sono ora in mezzo ai campi, perche' la citta' e' piu' piccola di una volta, e questo e' il caso del cosiddetto Tempio di Giano...

This is actually a Gallic temple and has nothing to do with Janus, the name deriving from a corruption of a word meaning "the place where gorse bushes grow". It's really impressive, as it must have been a massive building two thousands years ago... The above photo doesn't give a right impression of its size, that can be better appreciated with someone in the photo.
In realta' questo e' un tempio gallico e non ha niente a che fare con Giano, il nome deriva dalla corruzione di un termine che significava "il luogo dove crescono le ginestre". E davvero impressionante, e dev'essere stato un edificio massiccio duemila anni fa...La foto sopra non rende esattamente l'idea delle sue dimensioni, che si possono apprezzare meglio con qualcuno nella foto.



Next we visited the Roman theatre, which with its 148 meters of diameter is the largest of the Roman world. It's still used today, and there were people busy preparing a show...

Poi abbiamo visitato l'anfiteatro, che con i suoi 148 metri di diametro era il piu' grande del mondo romano. E' ancora usato oggi, e c'erano persone che preparavano uno spettacolo...

That small house  that appear in the photo is another unusual thing...It was built in the 19th century to house the caretaker of the place, and was decorated with statues coming from the Roman theatre and found in the surrounding area. The house is still inhabited today, and is literally encrusted with statues big and small on every wall...
La casetta che appare nella foto e' un'altra cosa singolare...E' stata costruita nel diciannovesimo secolo per ospitare il custode del luogo, ed e' stata decorata con statue provenienti dal teatro romano e trovate nei dintorni. La casa e' tuttora abitata, ed e' letteralmente riempita su ogni lato  di statue grandi e piccole...





On the top of a hill to the Southern side of Autun, there is the Pierre de Couhard, Couhard's stone... A pyramid  that was 23 metres  tall, dating from the 1st century AD. It's believed to be a funeral monument and was covered with white limestone, but the covering has long disappeared. The pyramid was believed to contain a treasure, so it's been variously attacked through the ages, and not much of it remains today!
Sulla cima di una collina  a sud di Autun c'e' la Pietra di Couhard..Una piramide che era alta 23 metri, del 1 secolo DC. Si pensa che fosse un monumento funebre ed era coperta di pietra bianca, ma la ricopertura e' sparita ormai da lungo tempo. Si credeva che la piramide contenesse un tesoro, cosi' e' stata attaccata dai  ladri  varie volte nel corso del tempo e oggi non ne rimane molto!


But the place is beautiful and there is a great view on the town and surrounding area!
And a nearby plaque reminds that in this place  the Italian hero Giuseppe Garibaldi fought in a battle I didn't know of...
Ma il posto e' bello e c'e' una gran vista sulla citta' e sul panorama dei dintorni!
E una targa ricorda che in questo luogo Giuseppe Garibaldi ha combattuto in una battaglia che non conoscevo...


(to be continued!)

2 comments:

Mairi said...

Belle foto :) e anche il posto sembra veramente carino!

etherealflowers said...

oooh beh non vedo l'ora di leggere il seguito!! belle foto e bei posti veramente!