30 June 2011

Back to work on Il Ricamo magazines

After a long pause, today I ironed three issues of Il Ricamo and took photos of all the pages! I have yet to edit photos, I'll do it tomorrow  (a lot of work of cutting, increasing contrast, etc.... The paper is very yellowed, almost brown! And little contrast is left with the print) These are the last issues I have  from 1908
Dopo un lungo periodo di pausa, oggi ho stirato tre fascicoli de "Il Ricamo" e ho fotografato tutte le pagine! 
Devo ancora sistemarle, lo faro' domani  (c'e' un sacco di lavoro di taglio, aumento di contrasto, ecc... La carta e' molto ingiallita, quasi marrone! E' rimasto poco contrasto con la stampa). Questi sono gli ultimi fascicoli che ho del 1908.





These are a couple of details  (in size bigger than the original), Hardanger was really popular in  these ancient magazines...The photo shows just a small work, but there are other projects a lot bigger and more complex than this in the pages I photographed today.
Questi sono due dettagli  (ingranditi rispetto alla stampa originale), l'Hardanger era davvero popolare in queste antiche riviste...La foto mostra  solo un piccolo lavoro, ma ci sono disegni molto piu' grandi e complessi di questi, nelle pagine che ho fotografato oggi.

29 June 2011

Pulled thread work

Some time ago started a new embroidery, a sampler of pulled thread work ...This is an old photo, I took some other more recently and I'm sure downloaded it to my computer, but I can't find them anymore :-(.  I guess I must have filed them in some wrong folders and I'll find them in a few months while looking for something else....
Qualche tempo fa ho iniziato  un nuovo ricamo, un sampler  a retini...Questa e' una vecchia foto, ne ho fatte altre piu' recentemente e sono sicura di averle scaricate sul mio pc, ma non riesco piu' a trovarle :-( . Penso di averle archiviate in qualche cartella sbagliata, le trovero' tra qualche mese cercando qualcos'altro...

 
I used a multicolour thread (that's why colours look to change slightly..It's not a light effect of the photo) , but on the whole I think I'r rather like  a monochromatic embroidery, so I don't think it was a good choice. It improved a bit when more complete (as the lost photos would have showed) , but I remained unconvinced...I'll probably try another piece in white (or in another colour).
Ho usato un filo multicolore (ecco perche' sembrano esserci diversi colori...Non e' un effetto ottico della foto), ma nel complesso penso che mi sarebbe piaciuto di piu un ricamo monocromatico, non mi sembra sia stata una buona scelta. E' migliorato leggermente andando avanti con il lavoro(come si sarebbe visto nelle foto che ho perso), ma non mi convince... Probabilmente provero' a fare un altro pezzo in bianco (o di un altro colore).

27 June 2011

Today's cooking: zucchini flowers

Today I went to the supermarket and  bought some beautiful zucchini flowers to cook for lunch..Here they are! But I must prepare them... 
Oggi sono stata al supermarket e ho comprato dei bei fiori di zucchina da fare per pranzo. Eccoli qui! Ma devo prepararli...


The first step is to leave only the corolla...
Il primo passo e' lasciare solo la corolla...


Then of course the flowers must be washed....
Poi naturalmente occorre lavare i fiori...


Now they are washed; I let them dry for a while in a clean dish
Ora sono lavati; li lascio asciugare per un po' in un piatto pulito


In the meanwhile, I prepare the batter for frying them; mine is s made only with milk and flour. Thickness varies depending on what one prefers; a thicker batter will stick more to the flowers, one that is thinner will give crisper flowers (I normally use a plastic bowl for this, it's more practical than a dish...But I decided it was too ugly to show it on photos! :-) )
Intanto, preparo la pastella per friggerli; la mia e' fatta solo di latte e farina. La densita' dipende dalle preferenze personali; una pastella piu' densa restera' piu' attaccata ai fiori, una piu' liquida li lascera' piu' croccanti (normalmente per far questo uso una bacinella di plastica, e' piu' pratica di un piatto...Ma ho deciso che era troppo brutta per mostrarla in fotografia! :-))


After mixing the batter I delicately put flowers into it... Some usually gets broken, but never mind, it will be good all the same!
Dopo aver mescolato la pastella ci metto dentro delicatamente  i fiori...Qualcuno di solito si rompe, ma non fa niente, sara' buono lo stesso!


Then I lift them  out of the batter one at the time and I plunge them into frying oil until golden-brown.... It takes a few minutes, and they are ready. They must be eaten while still warm!
Poi li tolgo uno alla volta dalla pastella e li metto nell'olio bollente finche' non sono ben dorati...Ci vogliono pochi minuti e sono pronti. Bisogna mangiarli mentre sono ancora  caldi!

26 June 2011

A problem of alphabets

I discovered I have a problem with LibraryThing!
How can I add my newly-purchased Hindi version of "The little Prince"?

Yesterday I went to Hoepli bookshop  (which was great, as usual!) and I saw it... I couldn't believe at last I had found a book in Hindi! And probably it's also  easy enough for me to read it, at least with a lot of help from the dictionary...But it's one of those books that if you leave there, you won't find again on next occasion, so I bought it! (I know it goes like this with books, you think "oh, I'll buy it next time"...And when next time comes, the book has disappeared! I missed a few books I wasn't able to find anymore and now are out of print, so I've learned my lesson!)
And it's a book I know very well, from one of my favourite writers, so I think I'll be motivated enough to read it even if it's still difficult for me (at the shop, I was so thrilled I could at least read the title! :-)).
I already had a few books that were both in Hindi and English (and I bought other two that are Hindi and Italian), but this is the first book that is totally in Hindi, and I don't know how to add it to LibraryThing! I suppose I could use a transcription of the title in our alphabet...But I guess there should be a way to add titles in their own alphabets! Tomorrow I'll try to discover it...

Ho scoperto di avere un problema con  LibraryThing! Come faccio ad aggiungere il mio ultimo acquisto, l'edizione in hindi de "Il piccolo principe" ?
Ieri sono stata alla libreria Hoepli (che era bellissima, come sempre!) e l'ho visto... Non potevo credere di aver trovato un libro in hindi! E probabilmente e' anche abbastanza facile da riuscire a leggerlo, aiutandomi molto con il dizionario...Ma e' uno di quei libri che se si lasciano li', poi non si trovano piu' all'occasione successiva, quindi l'ho comprato! (So che succede cosi' con i libri;  pensi: "Oh, lo comprero' la prossima volta"...E quando arriva, il libro e' sparito! Ho perso un po' di libri che non sono piu' stata capace di trovare e sono fuori stampa, quindi ho imparato la lezione!).
Inoltre e' un libro che conosco bene, di uno dei miei autori preferiti, quindi penso di essere motivata abbastanza per leggerlo anche se e' ancora difficile per me (in libreria, ero cosi' emozionata solo per il fatto di riuscire a leggerne il titolo! :-))
Avevo gia' alcuni libri bilingui in inglese e hindi (e ne ho comprati altri due in italiano e hindi), ma questo e' il primo che sia totalmente in hindi, e non so come aggiungerlo a LibraryThing! Forse potrei usare una trascrizione del titolo nel nostro alfabeto..Ma penso che  dovrebbe esistere un modo per aggiungere i titoli cosi' comesono, nella loro lingua! Domani cerchero' di scoprirlo...

18 June 2011

Needlepoint tapestry stretching

I recently finished a needlepoint tapestry kit, and today I decided to stretch it into shape... It's normal that stitched canvas get a bit out of shape and need to be stretched (or "blocked")  to become as they should.
It's an easy operation, luckily! 
I started with some paper sheets  printed in squares (there are lots of sites where you can download similar templates, any squared paper will do );



of course I needed a big sheet, so I just jointed many sheets together, put them on a large wooden board and covered them with a transparent plastic sheet:



The canvas luckily was not _terribly_ out of shape, because soon after starting it I put it on a frame.. So it wasn't too difficult to fix it. This is the stitched canvas (it's a DMC pattern called "Pansy Jazz tapestry")...



I turned it with the back side up and started to fix it to the board with thumbtacks, paying attention to keep the stitched border straight along one of the lines (I started from the middle of the top edge)


 I continued this way all along the four edges; obviously in some places it was easy, in others I had to pull... In the end the tapestry was square, but full of bumps (which don't show in the photo, but were there and  prevented it to come on focus)


This is practically all! The next step is very easy, and that's to spray with water the back of the stitched tapestry (not so much as to soak it, but enough to leave it wet)... I did it and left the canvas to dry, still fixed to the board.
It should be left there for a couple of days, before removing the tapestry. I'm looking forward to seeing it, as the bumps seem to have already disappeared after just few hours...I'm very curious to see the finished  result!



Recentemente ho finito un ricamo a mezzopunto su canovaccio, e oggi ho deciso di metterlo in forma....E' normale che i canovacci ricamati tendano a deformarsi un po', e hanno bisogno di essere tesi per tornare come dovrebbero.
E' un'operazione facile, per fotuna!
Ho iniziato con della carta quadrettata (ci sono un sacco di siti che permettono di scaricare template per carte millimetrate o quadrettate, qualunque formato va bene)


(Vedi foto1)


Naturalmente mi serviva un foglio grande, cosi' ho giuntato vari fogli insieme, li ho messi su un'asse di legno grande e li ho coperti con un foglio di plastica trasparente.


(Vedi foto2)
Il canovaccio per fortuna non era _terribilmente_ deformato, perche' poco dopo averlo iniziato l'ho messo su un telaio...Cosi' non e' stato molto difficile sistemarlo.
Questo e' il canovaccio ricamato (e' un kit DMC intitolato "Pansy Jazz tapestry")


(Vedi foto3)


L'ho voltato con il retro verso l'alto e ho cominciato a fissarlo con delle puntine da disegno, stando attenta a mantenere il bordo del ricamo dritto seguendo una delle linee (ho iniziato dalla meta' del lato superiore)


(Vedi foto4)


Ho continuato in questo modo lungo tutti e quattro i lati; ovviamente in alcuni punti e' stato facile,  in altri ho dovuto tirare abbastanza... Alla fine il ricamo era in squadro, ma pieno di gobbe (che non si vedono in questa foto, ma c'erano e hanno impedito alla macchina di mettere a fuoco)


(Vedi foto5)


In pratica, questo e' tutto! Il passo successivo e' molto semplice, e cioe' bisogna spruzzare con dell'acqua (con uno spray)  il retro del canovaccio ricamato (non tanto da inzupparlo, ma abbastanza da bagnarlo)... L'ho fatto e ho lasciato il canovaccio ad asciugare, sempre fissato all'asse di legno.
Dovrebbe restare li' per un paio di giorni prima di toglierlo...Non vedo l'ora di tirarlo via e guardarlo, perche' le gobbe sembrano gia' sparite dopo poche ore...Sono molto curiosa di vedere il risultato finale!

Unhappy cat

(Minu, digitally modified but very unhappy ... :-))